Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    1. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    2. appalti privati e pubblici
    3. apporti infruttiferi
    4. assegnazione azioni proprie
    1. assegnazioni al socio in natura
    2. assegnazione di beni immobili
    3. autovetture ed automezzi
    4. beni in uso ai soci
    1. cedolare secca
    2. cessione quote srl
    3. cloud
    4. compenso amministratore
    1. comunicazione beni ai soci
    2. conferimento
    3. contabilita' in outsourcing
    4. convenzioni contro doppie imposizioni
    1. costi deducibili
    2. credito di imposta
    3. cubatura
    4. detrazioni ed incentivi
    1. dichiarazione
    2. dividendi
    3. domini internet o nomi a dominio
    4. dossier
    1. due diligence
    2. employee benefits
    3. errori in fattura
    4. escort
    1. fatture
    2. finanziamento all'amministratore
    3. fonti di energia rinnovabili
    4. giochi d'azzardo
    1. guide e vademecum fiscali
    2. impairment test
    3. imposta di registro
    4. imposte saldi ed acconti
    1. imu
    2. indennità di trasferta
    3. interpelli agenzia entrate
    4. inventario
    1. irap
    2. iva imposta valore aggiunto
    3. ivie
    4. leasing
    1. legge di stabilita 2015
    2. manutenzioni
    3. marchio
    4. mediazione tributaria
    1. nuove attivita' ed agevolazioni
    2. obbligazioni nelle srl
    3. operazioni straordinarie
    4. parcella
    1. patent box
    2. perdite fiscali riportabilita'
    3. perdita sistematica
    4. permuta di immobili
    1. piano di risanamento aziendale
    2. prestiti a soci ed amministratori
    3. prima casa
    4. rateizzazioni
    1. ravvedimento operoso
    2. regime dei minimi
    3. rimanenze
    4. rimborso spese
    1. risarcimenti o indennita'
    2. risparmio energetico
    3. ristrutturazioni edilizie
    4. ristoranti e trattorie
    1. ritenute a titolo di acconto
    2. rivalutazione terreni edificabili
    3. rivalutazione immobili
    4. rivalutazione quote e partecipazioni
    1. royalty
    2. scadenze da monitorare
    3. servitù non aedificandi
    4. sigarette elettroniche
    1. societa' estere
    2. societa' tra professionisti
    3. spesometro
    4. srl a capitale ridotto
    1. srl ordinaria
    2. super ammortamento
    3. tassa di vidimazione annuale libri
    4. terreni
    1. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Lavoro
  8. E-Commerce
  9. Dogana
  10. Finanza




NUMERO VERDE


I NOSTRI SERVIZI

IL NETWORK

Focus

Focus divulgazione ed aggiornamenti

Cessione di più quote sociali con un unico atto: quali e quante imposte di registro si pagano? L'esempio pratico

Guida alla cessione di quote sociali 2017

Cessione di più quote sociali con un unico atto: quali e quante imposte di registro si pagano? L'esempio pratico

Se con un unico atto di cessione vengono vendute quote sociali plurime a soggetti differenti, quali e quante imposte di registro sono dovute ?

Chi esce dalla società deve dichiarare i redditi della partecipazione ceduta ? Il caso pratico

Guida alla cessione di quote sociali 2017

Chi esce dalla società deve dichiarare i redditi della partecipazione ceduta ? Il caso pratico

Tizio, socio al 50% di una società di persone vende, a marzo 2017, la propria quota di partecipazione al valore nominale (cioè al prezzo coincidente con quello del capitale sociale iniziale impiegato), quindi non incassa alcuna plusvalenza. Poniamo il caso che lo stesso non abbia altri redditi da dichiarare. Tizio dovrà o no presentare il modello unico 2018 E se invece avesse venduto con intento speculativo?

La cessione di quote di Srl più semplice e conveniente? Quella dal commercialista! Guida alla procedura ed ai documenti per attivarla.

Guida alla cessione di quote sociali 2017

La cessione di quote di Srl più semplice e conveniente? Quella dal commercialista! Guida alla procedura ed ai documenti per attivarla.

Non tutti sanno che con la L. 133/2008 per vendere e acquistare le quote di una Srl non è più obbligatorio rivolgersi al notaio ma è possibile affidare la stessa pratica, prima di competenza solo del primo, ad un professionista iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili, con un notevole risparmio e tempi ridotti! Ecco una guida alla procedura e ai documenti necessari per attivarla.

Scissione di società: focus sulla neutralità fiscale e "istruzioni per l'uso"

Guida pratica - operativa alla neutralità fiscale nelle operazioni straordinarie di fusione e scissione

Scissione di società: focus sulla neutralità fiscale e "istruzioni per l'uso"

L’operazione di scissione, disciplinata dagli articoli 2506 e seguenti del codice civile ed introdotta con il recepimento della VI direttiva comunitaria, è un'operazione giuridico – economica diametralmente opposta rispetto a quella di fusione rispondente in primis ad esigenze di ristrutturazione, riorganizzazione e risanamento e aziendale. Illustriamo una guida pratica in pillole sul funzionamento dell'operazione di scissione e sugli effetti che produce , dedicando un focus specifico alla neutralità fiscale con le relative istruzioni operative (con rinvio alla divulgazione sulla fusione per i punti comuni).

Focus sulla neutralità fiscale in caso di fusione di società e istruzioni operative

Guida pratica - operativa alla neutralità fiscale nelle operazioni straordinarie di fusione e scissione

Focus sulla neutralità fiscale in caso di fusione di società e istruzioni operative

La fusione, disciplinata agli articoli da 2501 a 2504 quinquies del codice civile, è quell'operazione straordinaria attraverso la quale due o più società si concentrano in una sola, ampliandone dimensione e competitività sul mercato. Illustriamo una guida pratica in pillole sul funzionamento dell'operazione di fusione e sugli effetti che produce, dedicando un focus specifico alla neutralità fiscale con le relative istruzioni operative.

Bonus strumenti musicali 2017: guida in pillole per ottenerlo in tempo e modalità di recupero dello sconto per i negozianti

Guida bonus strumenti musicali 2017

Bonus strumenti musicali 2017: guida in pillole per ottenerlo in tempo e modalità di recupero dello sconto per i negozianti

La legge di Bilancio 2017 ha rafforzato un premio economico - fiscale molto vantaggioso per i giovani musicisti (anche per la gioia dei genitori degli studenti) che quest'anno vogliono acquistare uno strumento musicale nuovo. Ecco la guida che spiega in pillole come chiedere il Bonus Stradivari 2017 e le modalità che consentono ai negozianti di recuperare, tramite il credito d’imposta, lo sconto riconosciuto agli acquirenti (seguendo le indicazioni fornite dall'Agenzia delle Entrate).

Start Up innovative “a vocazione sociale” 2017 : come avviare con la procedura semplificata. Guadagnare migliorando la vita degli altri e il benessere collettivo!

Guida giuridico - commerciale - fiscale - finanziaria all'apertura e avvio di Start - up innovative 2017

Start Up innovative “a vocazione sociale” 2017 : come avviare con la procedura semplificata. Guadagnare  migliorando la vita degli altri e il benessere collettivo!

Desiderate avviare un'attività imprenditoriale innovativa nel sociale con minimi oneri fiscali e moltissimi incentivi finanziari costruendo un business modellato sul miglioramento della vita degli altri e del benessere collettivo? Scegliete subito la Start Up innovativa a vocazione sociale ! Ecco la guida pratica per aprire con la procedura semplificata .

Iva annuale 2016: versamento a saldo o a rate a decorrere dal 16 marzo 2017

Come e quando versarla

Iva annuale 2016: versamento a saldo o a rate a decorrere dal 16 marzo 2017

Il 16 marzo 2017 deve essere effettuato il versamento del saldo IVA relativo all’anno 2016 che risulta dalla dichiarazione IVA (quest’anno con scadenza 28.02.2017! il prossimo il 30.04.2018!!), per i contribuenti che decidono di effettuare il versamento in un'unica soluzione senza maggiorazione, e per coloro che decidono di rateizzare la scadenza in questione riguarda il versamento della prima rata. 

Tassa Vidimazione Annuale Libri Sociali: Versamento 16 marzo 2017

Come e quando versarla

Tassa Vidimazione Annuale Libri Sociali: Versamento 16 marzo 2017

Le società di capitali devono versare, entro giovedì 16 marzo 2017, la tassa annuale di concessione governativa per affrancare la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali dovuta per il 2017, codice tributo 7085, anno 2017, importo fisso 309,87 se il capitale sociale o il fondo di dotazione a tale data è di importo non superiore a € 516.456,90.

Bonus fiscali e accesso agevolato al credito per le Start Up innovative 2017 : la guida pratica

Guida giuridico - commerciale - fiscale - finanziaria all'apertura e avvio di Start - up innovative 2017

Bonus fiscali e accesso agevolato al credito  per le Start Up innovative 2017 : la guida pratica

In un'ottica volta ad incentivare gli investimenti e la creazione di Startup innovative rafforzando ulteriormente un settore ad alto tasso di tecnologia in forte espansione, l'ultima manovra finanziaria, stanziando circa 26,5 miliardi in favore delle attività imprenditoriali, ha introdotto un pacchetto di agevolazioni sia di natura fiscale che finanziaria per questa tipologia di imprese. Ecco la vostra guida completa.

Start – Up innovative: requisiti richiesti e come “aprire” con successo

Guida giuridico - commerciale - fiscale - finanziaria all'apertura e avvio di Start - Up innovative 2017

Start – Up innovative: requisiti richiesti e  come “aprire” con successo

Se avete per la testa idee innovative e desiderate dar corpo al vostro progetto imprenditoriale con un iter semplificato, avvalendovi del supporto di vantaggiosi incentivi fiscali e finanziari, scegliete di aprire la vostra Start Up Innovativa ! Ecco a voi una guida pratica con tutte le istruzioni utili ad avviare correttamente la vostra attività e diventare brillanti artefici del vostro destino, creando un ottimo giro d'affari!  

Arriva il Brand di successo per Make Up e cosmetici Bio "made in Italy": il marchio collettivo. Spunti per un Business Plan strategico con i bonus fiscali del Patent Box

Guida al marchio collettivo per le aziende di make up e cosmetici

Arriva il  Brand di successo per Make Up e cosmetici Bio "made in Italy": il marchio collettivo. Spunti per un Business Plan strategico con i bonus fiscali del Patent Box

Non tutti sanno che l’Italia è leader per la produzione di make up e cosmetica, provenendo oltre il 60% dei trucchi utilizzati dalle donne di tutto il mondo da fabbriche nazionali che vendono poi i prodotti ai marchi più conosciuti nella platea mondiale. L'’industria italiana riesce da sola a far girare 144 miliardi di euro considerando il markup, cioè il ricarico, delle case di cosmesi, dei rivenditori e delle profumerie ma è tuttavia un’eccellenza “silenziosa” . Le griffe francesi americane e giapponesi più note a livello universale, affidano con la massima fiducia la produzione di trucchi, creme e smalti alle imprese italiane, oltre alla progettazione di formule innovative. E se la potenzialità delle aziende italiane nel settore make up e cosmetica potessero venire allo scoperto, indossando un potente e strategico Brand “di proprietà”? La soluzione perfetta è assolutamente il marchio collettivo che, in combinazione con i bonus fiscali del Patent Box assicurerebbe un Business perfetto per questo settore così richiesto sul mercato mondiale. Ecco la guida pratica con interessanti spunti per un Business Plan di successo!

Fashion e Moda. Marchio collettivo e Patent Box, un'accoppiata vincente per sfondare nel settore: l' esempio pratico per misurare i benefici fiscali dell'opzione

Guida al marchio collettivo e Patent Box nel settore moda 2017

Fashion e Moda. Marchio collettivo e Patent Box, un'accoppiata vincente per  sfondare nel settore: l' esempio pratico per misurare i benefici fiscali dell'opzione

Il marchio collettivo e il settore fashion si sposano perfettamente nello scenario di un mercato differenziato e di qualità. Trattasi di un Brand, disciplinato dagli art 11 CPI e 2570 cc, che attesta la qualità e l’affidabilità di un prodotto realizzato e venduto nel rispetto di elevati standards produttivi, secondo criteri selezionati e garantiti di di eccellenza, soprattutto per il settore tessile. Guardiamo più da vicino quali sono i vantaggi di questo straordinario marchio e le agevolazioni fiscali ottenibili attraverso l'analisi di un caso pratico.

L'eccellenza del marchio collettivo diventa un disegno di legge: il marchio collettivo “Italian Quality”

Guida al disegno di legge n° 1061/2013 per l'istituzione del marchio collettivo “Italian Quality”

L'eccellenza del marchio collettivo diventa un disegno di legge:  il marchio collettivo “Italian Quality”

Con il Disegno di legge n. 1061 presentato al Senato in data 29 novembre 2013 si è avviato l’iter normativo volto all'istituzione del marchio di qualità “Italian Quality” , marchio collettivo di titolarità dello Stato Italiano e volontario, a supporto del Made in Italy, per contraddistinguere prodotti italiani che presentino caratteristiche di eccellenza.E' quindi evidente l'importanza e il prestigio di questa particolare tipologia di marchio, il marchio collettivo, recepita anche a livello istituzionale, al punto di giungere alla progettazione di un disegno di legge per crearne uno ad hoc garantito dallo Stato stesso.   

RSS

Più letti

DIVIDENDI: Guida fiscale e calcolo delle imposte con la relativa posizione finanziaria netta nelle S.r.l.

Come calcolare le imposte sui dividendi (capital gain)

DIVIDENDI: Guida fiscale e calcolo delle imposte con la relativa posizione finanziaria netta nelle S.r.l.

Il dividendo rappresenta quella parte del risultato economico positivo attribuito all’esercizio o a più esercizi precedenti che l’assemblea decide di distribuire tra i soci. Da un punto di vista fiscale il trattamento in capo ai soci percettori, differisce in funzione della natura del soggetto.

Spese di manutenzione: guida alla piena deducibilità nell’anno di sostenimento

Guida fiscale alla gestione delle spese di manutenzione

Spese di manutenzione: guida alla piena deducibilità nell’anno di sostenimento

Le spese di manutenzione sono classificate in interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. Nel primo caso si tratta di manutenzioni e riparazioni di natura ricorrente (pulizia, verniciatura, riparazione, sostituzione di parti deteriorate dall’uso, etc.) finalizzati a mantenere i beni ad utilità pluriennale (assets, cespiti, fattori produttivi di proprietà o in possesso) in un buono stato di funzionamento. 

FISCALITÀ INTERNAZIONALE: Assistenza e Pianificazione Reddituale e Patrimoniale

Guida alla tassazione dei redditi prodotti all'estero ed agli investimenti immobiliari

FISCALITÀ INTERNAZIONALE: Assistenza e Pianificazione Reddituale e Patrimoniale

Il network attraverso una capillare ed internazionale rete di professionisti, offre assistenza tributaria e legale per pianificare e tutelare sia gli aspetti reddituali che patrimoniali di un nucleo familiare che la costituzione e gestione di filiali, stabili organizzazioni, uffici di rappresentanza o costituzione di società, in Europa ed in Asia. 

Due Diligence: Attivo il nuovo portale www.duediligence.it

Difendi i tuoi investimenti

Due Diligence: Attivo il nuovo portale www.duediligence.it

Attivo il nuovo portale duediligence.it dove sono illustrate le diverse tipologie di attività investigative e di analisi del nostro team di lavoro. Il cliente può scegliere il tipo di servizio legato alle necessità operative (acquisizione, cessione, piano di risanamento, check up) e la due diligence associata, se completa (dalla fiscale a quella ambientale) o singola.

CLOUD: Bilancio in tempo reale e formazione delle risorse

Formazione della risorsa umana del cliente inclusa nella tariffa

CLOUD: Bilancio in tempo reale e formazione delle risorse

Adotta la contabilita in cloud e chiedi un preventivo,  inizia a risparmiare e controllare i flussi finanziari della tua azienda con un bilancio customizzato ed aggiornato in tempo reale.

 

Istanza di Sospensione Giudiziale

Come difendersi dalla Agenzia delle Entrate

Istanza di Sospensione Giudiziale

Ai sensi dell’articolo 47 del D.LGS nr. 546 del 1992, il ricorrente può chiedere la sospensione dell’esecuzione dell’atto impugnato a condizione che questa possa procurargli un danno grave ed irreparabile.


Società Responsabilità Limitata a Capitale Ridotto SRLCR

Contattaci per avviare la tua Srl!!

Società Responsabilità Limitata a Capitale Ridotto SRLCR

L'Art. 9 del decreto legge n.76 del 28 giugno 2013 (commi 13 e 14) in vigore dal 28 giugno 2013 ha eliminato la possibilità di costituire Società a responsabilità limitata a capitale ridotto e il limite di 35 anni di età per la costituzione della Società a responsabilità limitata semplificata.

Impairment Test: Avviamento e parere di congruità

Guida fiscale e vademecum all'impairment test

Impairment Test: Avviamento e parere di congruità

Quando il professionista è incaricato di assistere gli amministratori nella redazione o di redigere il bilancio secondo i principi contabili internazionali, deve saper applicare il principio IAS 36 e descrivere correttamente nelle note al bilancio gli effetti relativi.  


Rivalutazione quote e partecipazioni societarie: riaperti i termini fino al 30 giugno 2016

Le disposizioni previse dalla Legge 28.12.2015 n. 208 (Finanziaria 2016) trovano nuovamente posto quelle concernenti la rivalutazione

Rivalutazione quote e partecipazioni societarie: riaperti i termini fino al 30 giugno 2016

Riaperti i termini per rivalutare le quote sociale e/o partecipazioni in società di capitali (Srl – Spa – Sapa) fino al 30.06.2015 onde poter effettuare l’affrancamento delle plusvalenze (artt 67-68 Tuir) relative alla cessione di partecipazioni societarie (o quote sociali) non quotate purché siano possedute alla data del 1° gennaio 2016 da persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di attività di impresa, oppure da società semplici ed enti non commerciali, anche non residenti. E’ una grande opportunità, per imprenditori seri che creano valore, di ottenere a termine una liquidazione detassata di impatto superiore a polizze assicurative e fondi pensionistici.

NEWSLOT VLT AWP: Come impostare l'impianto contabile per prevenire e detonare le verifiche fiscali

Guida fiscale e contabile per gestori di newslot e vlt

NEWSLOT VLT AWP: Come impostare l'impianto contabile per prevenire e detonare le verifiche fiscali

Ogni anno centinaia di Gestori di apparecchi da gioco (newslot, vlt) lecito di cui all’articolo 110 del TULPS, Comma 6 lettera A, ricevono controlli ed avvisi di accertamento ai fini Irpef, Ires, IVA ed Irap, chiamaci per assisterti o collaborare con il tuo consulente…

 

Prestiti e finanziamenti concessi dalla società (srl, spa) a soci e/o amministratori

Come ottenere liquidità risparmiando imposte e contributi

Prestiti e finanziamenti concessi dalla società (srl, spa) a soci e/o amministratori

Prestiti ad amministratori , direttori generali, sindaci e liquidatori: l'art. 2624 c.c. stabiliva che gli amministratori, i direttori generali, i sindaci ed i liquidatori che contraevano prestiti sotto qualsiasi forma, sia direttamente sia per interposta persona, con la società che amministravano o con una società controllante o controllata, erano puniti con la reclusione, e ciò anche se il prestito fosse stato retribuito e restituito.  


Fac Simile di Ricorso Tributario o di Istanza di adesione alla mediazione o all'avviso di accertarmento

Inviaci i documenti e richiedi un fac simile pronto da spedire ed inviare

Fac Simile  di Ricorso Tributario o di Istanza di adesione alla mediazione o all'avviso di accertarmento

Attivo  il servizio di assistenza e consulenza fiscale in ogni fase del ricorso tributario sia verso persone fisiche ed aziende che verso altri professionisti in conto lavorazione da terzi (outsourcing), inviaci i documenti ricevuti dagli enti e richiedi un fac simile di ricorso tributario o di istanza di mediazione o adesione all’avviso di accertamento.

 

Compenso amministratore società: calcola il netto a pagare in via immediata e riservata

Calcola autonomamente il netto a pagare per l'amministratore ed i contributi deducibili per l'azienda

Compenso amministratore società: calcola il netto a pagare in via immediata e riservata

Se sei amministratore di una società o un professionista, acquista il nostro foglio di calcolo ed in via immediata e senza approssimazione determini autonomamente il proprio compenso tenendo conto, del peso contributivo in capo all’ente, del gettito fiscale che è tenuto a sostenere il socio amministratore, del “netto in busta”, dei costi deducibili dei contributi a carico dell’azienda (i famosi 2/3)…

CUBATURA: TRATTAMENTO TRIBUTARIO DEGLI ATTI DI CESSIONE DI CUBATURA (DIRITTI EDIFICATORI)

Come gestire la cessione di cubatura

CUBATURA: TRATTAMENTO TRIBUTARIO DEGLI ATTI DI CESSIONE DI CUBATURA (DIRITTI EDIFICATORI)

Trattamento tributario degli atti di cessione di cubatura: Gli atti di cessione di cubatura, producendo effetti analoghi a quelli derivanti dagli atti costitutivi di diritti reali immobiliari, devono essere assoggettati all'aliquota di cui all'art. 1 della tariffa, parte prima, allegata al d.p.r. 26/10/1972, n. 634.  

CUBATURA: riaperti i termini per rivalutazione ed affrancamento all'8%

Come pianificare e conseguire un importante risparmio di imposta da una futura cessione di cubatura o di un terreno edificabile

CUBATURA: riaperti i termini per rivalutazione ed affrancamento all'8%

La legge di stabilità ha riaperto fino al 30 giugno 2014  i termini per l’affrancamento delle plusvalenze relative ai diritti di cubatura  purché siano posseduti alla data del 1° gennaio 2014 da persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di attività di impresa, oppure da società semplici ed enti non commerciali, anche non residenti.

 

Interpello: Come presentare istanza di interpello ordinario

Modalità ed iter

L'istituto dell'interpello ordinario, inteso come la possibilità di adire il parere dell’Agenzia su una materia dubbia, proponendo una propria interpretazione inerente un caso concreto e personale, è disciplinato dall'articolo 11 della Legge n. 212 del 2000, (cfr Statuto del contribuente).

RSS




UsersOnline

People Online People Online:
Visitors Visitors: 170
Members Members: 1
Total Total: 171

Recapiti e Contatti







Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

Convenzione Lapet - NF.com

Il Cloud

Statistiche dei Visitatori

Free counters!

Focus Associazioni Culturali e Sportivo Dilettantistiche (APS - ASD - ODV - SSD)

Un ente no profit che vuole intestarsi un marchio deve...

Un ente no profit che vuole intestarsi un marchio deve...

9 febbraio 2017
Una Onlus operante nel settore socio-educativo e ludico è tenuta al versamento dell'imposta di registro e di bollo? Illustriamo una breve guida tributaria che possa consentire alle associazioni operanti...

Una Onlus operante nel settore socio-educativo e ludico è tenuta al versamento dell'imposta di registro e di bollo? Illustriamo una breve guida tributaria che possa consentire alle associazioni operanti nei settori di utilità sociale senza scopo di lucro, di conoscere i benefits fiscali spettanti e disporre di un valido strumento per l'esercizio dei propri diritti nei confronti dell'Amministrazione Finanziaria, in sede di registrazione di atti costitutivi, modifiche e atti connessi alle attività istituzionali espletate.

Associazioni e Società  Sportivo Dilettantistiche e...

Associazioni e Società Sportivo Dilettantistiche e...

7 febbraio 2017
Tra le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 vi è la modifica alla disciplina sulla tracciabilità dei pagamenti. Il limite per la circolazione del contante è stato...

Tra le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 vi è la modifica alla disciplina sulla tracciabilità dei pagamenti. Il limite per la circolazione del contante è stato innalzato, con decorrenza 1.1.2016, ad € 3.000,00 sostituendo il precedente limite fissato in € 1.000,00.

Associazioni Culturali o Sportive: Attivo il nuovo...

Associazioni Culturali o Sportive: Attivo il nuovo...

27 dicembre 2016
Come avviare un’associazione culturale? Un Centro sportivo? Quale forma giuridica tutela di più? Devo aprire partita Iva o no? Conviene farlo o è rischioso? Come erogare soldi a chi...

Come avviare un’associazione culturale? Un Centro sportivo? Quale forma giuridica tutela di più? Devo aprire partita Iva o no? Conviene farlo o è rischioso? Come erogare soldi a chi vive l’associazione? A queste e molte altre domande siamo abituati a rispondere ricevendo oltre 200 richieste di assistenza l’anno nel solo settore non profit. . .  

Associazioni culturali e sportive: assistenza contabile...

Associazioni culturali e sportive: assistenza contabile...

9 dicembre 2016
Da oltre 15 anni assistiamo e tuteliamo iniziative dirette alla creazione e gestione, passo passo, di associazioni culturali e/o sportivo dilettantistiche (Associazioni di Promozione Sociale - APS, Società...

Da oltre 15 anni assistiamo e tuteliamo iniziative dirette alla creazione e gestione, passo passo, di associazioni culturali e/o sportivo dilettantistiche (Associazioni di Promozione Sociale - APS, Società Sportivo Dilettantistiche - SSD,  associazioni sportivo dilettantistiche – ASD, Organismi Di Volontariato - ODV). Dalle piccole alle grandi realtà associative, sia su Roma che in tutta Italia, isole comprese.

Associazioni e Società Sportivo Dilettantistiche: Le...

Associazioni e Società Sportivo Dilettantistiche: Le...

5 dicembre 2016
Le associazioni e le società sportivo dilettantistiche possono, ed nostro avviso devono, considerare “commerciali”, determinate attività rese nell’ambito della vita associativa...

Le associazioni e le società sportivo dilettantistiche possono, ed nostro avviso devono, considerare “commerciali”, determinate attività rese nell’ambito della vita associativa conseguendo importanti vantaggi fiscali e finanziari. 

 

Donazioni ed elargizioni in denaro ad enti non profit...

Donazioni ed elargizioni in denaro ad enti non profit...

9 novembre 2016
Le donazioni e/o elargizioni liberali in somme di denaro effettuate dalle aziende agli enti non profit, siano esse associazioni culturali che sportivo dilettantesche entro certi limiti generano costi deducibili ai...

Le donazioni e/o elargizioni liberali in somme di denaro effettuate dalle aziende agli enti non profit, siano esse associazioni culturali che sportivo dilettantesche entro certi limiti generano costi deducibili ai fini delle imposte dirette e sono escluse Iva dal punto di vista delle imposte indirette.

La percentuale di deducibilità fiscale ai fini delle imposte dirette varia in funzione di una serie di requisiti esposti nella tabella sottostante.

Spese della palestra dei figli: quando e come sono detraibili nella dichiarazione dei redditi
15 settembre 2016

Spese della palestra dei figli: quando e come sono detraibili nella dichiarazione dei redditi

Guida alla detrazione delle spese sportive

Le istruzioni ministeriali alle denunce dei redditi (730 o modello Unico PF), adottano il disposto del comma 1 lettera i – quinquies, dell’articolo 15 del D.P.R. n. 917/86, o Testo Unico delle Imposte sui Redditi, in merito alla disciplina sulla detraibilità delle spese della palestra sostenute per i figli, esse stabiliscono che dall’imposta lorda (Quadro RN dell’Unico PF) può essere detratto un importo pari al 19% delle spese per la pratica sportiva dilettantistica (non professionale).

APS –ASD – SSD: ISTRUTTORE NELLE PALESTRE, IL RAPPORTO DI LAVORO DOPO LA RIFORMA FORNERO
26 maggio 2016

APS –ASD – SSD: ISTRUTTORE NELLE PALESTRE, IL RAPPORTO DI LAVORO DOPO LA RIFORMA FORNERO

Come aprire la partita IVA e gestire gli aspetti previdenziali

Dopo la riforma del lavoro Fornero e la Circolare 32 del 27 dicembre 2012,  onde poter considerare “conforme” la figura dell’istruttore di palestra a partita iva è necessario che in capo  a quest’ultimo sia possibile imputare un reddito da lavoro autonomo non inferiore ad €.18.662,50 e di un pregresso storico almeno decennale caratterizzato da mansioni identiche. 


APS - ASD - SSD E PROLOCO: LE CONDIZIONI PER ACCEDERE AL REGIME DELLA LEGGE 398/91
20 maggio 2016

APS - ASD - SSD E PROLOCO: LE CONDIZIONI PER ACCEDERE AL REGIME DELLA LEGGE 398/91

Chiamaci per aderire alla Legge 398 del 1991 ed avviare attività commerciali godendo del regime fiscale agevolato

Il regime agevolato può essere adottato dalle associazioni di promozione sociale, dalle associazioni e dalle società sportivo dilettantistiche, e dalle pro loco in possesso di determinati requisiti soggettivi e a condizione che si verifichi un preciso presupposto oggettivo.

 

APS - ASD - SSD: IRAP NEGLI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI
11 maggio 2016

APS - ASD - SSD: IRAP NEGLI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Guida al calcolo della base imponibile IRAP

L’Irap (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un tributo dovuto da imprese e professionisti il cui gettito è attribuito alle Regioni per coprire le spese dell’assistenza sanitaria. Nelle associazioni culturali e sportive l’imposta è dovuta solo per gli introiti derivanti da attività di natura commerciale in regime 398 del 1991. 


APS – ASD – SSD  IN REGIME LEGGE 398/91: Effetti della...

APS – ASD – SSD IN REGIME LEGGE 398/91: Effetti della...

Quesito: Ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1999, n. 544 (Regolamento recante norme per la semplificazione degli adempimenti dei...
APS – ASD – SSD: CONTRATTI DI SPONSORIZZAZIONE GUIDA...

APS – ASD – SSD: CONTRATTI DI SPONSORIZZAZIONE GUIDA...

Il contratto di sponsorizzazione è un contratto a prestazioni corrispettive ed a carattere oneroso. La caratteristica del contratto è...
CASA DI CURA E DI RIPOSO: Associazione di Promozione...

CASA DI CURA E DI RIPOSO: Associazione di Promozione...

 Dopo una serie di innumerevoli contenziosi, la Suprema Corte ha affrontato la materia della Gestione di case e di cura e di riposo attraverso la forma giuridica di Associazioni di Promozione...
APS –ASD – SSD: Come difendersi dalle verifiche,...

APS –ASD – SSD: Come difendersi dalle verifiche,...

Quotidianamente molti centri sportivi sono oggetto di accessi, ispezioni e verifiche, da parte degli uffici finanziari (Agenzia delle Entrate, Inail, Inps, Siae, etc..), spesso i rappresentanti...
APS – ASD - SSD: ADDIZIONALE IRPEF PER LE ASSOCIAZIONE E...

APS – ASD - SSD: ADDIZIONALE IRPEF PER LE ASSOCIAZIONE E...

Le Associazione e le Società Sportive (ASD – SSD) e le APS in regime di 398/91, eroganti compensi relativi allo svolgimento di attività sportive dilettantistiche, in sede di...
5 per mille: Soggetti ammessi come destinatari e termini...

5 per mille: Soggetti ammessi come destinatari e termini...

L’articolo 1, comma 154, della legge 3 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilità 2015) ha previsto, per l’esercizio finanziario 2015 e successivi, la possibilità di...
RSS

SE HAI BISOGNO DI AIUTO

Uno staff di professionisti al tuo servizio

BISOGNO DI CONSULENZA ?

Contattaci senza impegno per ogni necessità di consulenza fiscale e tributario. I nostri professionisti saranno lieti per offrirti le tariffe più vantaggiose sul mercato.

la nostra missione consiste nel farti perseguire un risparmio lecito di imposta e drenare liquidità, contattaci per essere tutelato ed assistito. 

HAI UN QUESITO ?

La proposta di stesura parere e l'esito di fattibilità sono gratuiti, il parere costa 80 €/h. Compila il modulo e ti daremo l'esito di fattibilità gratuitamente.

Compila il modulo in modo chiaro, esaustivo ed univoco. Entro 24 ore ti invieremo gratutitametne l'esito di fattibilità e la proposta di collaborazione finalizzata alla stesura del parere in caso di esito positivo. Alla ricezione della proposta firmata/timbrata e del pagamento di quanto pattuito ti invieremo il parere entro termini indicati nella proposta stessa, non vincolante.

SERVE UN PREVENTIVO ?

Fissa un primo appuntamento gratuito chiamando il numero verde 800.19.27.52. Assistiamo abitualmente clienti in tutta Italia ed all'estero.

Tramite videochiamata gratuita (skype o hangout di google) o, una volta avviata la collaborazione, attraverso il programma contabile in cloud di ultima generazione con con cui i nostri clienti possono chiamarci a nostre spese tramite videochiamate, in ambiente criptato ed azzerare qualsiasi distanza

Focus Tax Saving su Intangible Assets

Arriva il  Brand di successo per Make Up e cosmetici Bio...

Arriva il Brand di successo per Make Up e cosmetici Bio...

15 marzo 2017
Non tutti sanno che l’Italia è leader per la produzione di make up e cosmetica, provenendo oltre il 60% dei trucchi utilizzati dalle donne di tutto il mondo da fabbriche nazionali che vendono poi i...

Non tutti sanno che l’Italia è leader per la produzione di make up e cosmetica, provenendo oltre il 60% dei trucchi utilizzati dalle donne di tutto il mondo da fabbriche nazionali che vendono poi i prodotti ai marchi più conosciuti nella platea mondiale. L'’industria italiana riesce da sola a far girare 144 miliardi di euro considerando il markup, cioè il ricarico, delle case di cosmesi, dei rivenditori e delle profumerie ma è tuttavia un’eccellenza “silenziosa” . Le griffe francesi americane e giapponesi più note a livello universale, affidano con la massima fiducia la produzione di trucchi, creme e smalti alle imprese italiane, oltre alla progettazione di formule innovative. E se la potenzialità delle aziende italiane nel settore make up e cosmetica potessero venire allo scoperto, indossando un potente e strategico Brand “di proprietà”? La soluzione perfetta è assolutamente il marchio collettivo che, in combinazione con i bonus fiscali del Patent Box assicurerebbe un Business perfetto per questo settore così richiesto sul mercato mondiale. Ecco la guida pratica con interessanti spunti per un Business Plan di successo!

Fashion e Moda. Marchio collettivo e Patent Box,...

Fashion e Moda. Marchio collettivo e Patent Box,...

15 marzo 2017
Il marchio collettivo e il settore fashion si sposano perfettamente nello scenario di un mercato differenziato e di qualità. Trattasi di un Brand, disciplinato dagli art 11 CPI e 2570 cc, che attesta la...

Il marchio collettivo e il settore fashion si sposano perfettamente nello scenario di un mercato differenziato e di qualità. Trattasi di un Brand, disciplinato dagli art 11 CPI e 2570 cc, che attesta la qualità e l’affidabilità di un prodotto realizzato e venduto nel rispetto di elevati standards produttivi, secondo criteri selezionati e garantiti di di eccellenza, soprattutto per il settore tessile. Guardiamo più da vicino quali sono i vantaggi di questo straordinario marchio e le agevolazioni fiscali ottenibili attraverso l'analisi di un caso pratico.

L'eccellenza del marchio collettivo diventa un disegno...

L'eccellenza del marchio collettivo diventa un disegno...

15 marzo 2017
Con il Disegno di legge n. 1061 presentato al Senato in data 29 novembre 2013 si è avviato l’iter normativo volto all'istituzione del marchio di qualità “Italian Quality” , marchio...

Con il Disegno di legge n. 1061 presentato al Senato in data 29 novembre 2013 si è avviato l’iter normativo volto all'istituzione del marchio di qualità “Italian Quality” , marchio collettivo di titolarità dello Stato Italiano e volontario, a supporto del Made in Italy, per contraddistinguere prodotti italiani che presentino caratteristiche di eccellenza.E' quindi evidente l'importanza e il prestigio di questa particolare tipologia di marchio, il marchio collettivo, recepita anche a livello istituzionale, al punto di giungere alla progettazione di un disegno di legge per crearne uno ad hoc garantito dallo Stato stesso.   

"In vino veritas" per il Made in Italy. Marchio...

"In vino veritas" per il Made in Italy. Marchio...

13 marzo 2017
La valorizzazione del marchio collettivo nel settore dei vini è un Business in progressiva crescita per la primaria importanza assunta a livello di marketing e sotto il profilo della tutela rafforzata dei...

La valorizzazione del marchio collettivo nel settore dei vini è un Business in progressiva crescita per la primaria importanza assunta a livello di marketing e sotto il profilo della tutela rafforzata dei consumatori rispetto alle peculiari caratteristiche dei relativi prodotti. Si tratta quindi di una tematica in primo piano per le PMI (piccole e medie imprese), per le associazioni di categoria, i consorzi e tutti gli altri operatori del settore vitivinicolo che puntano sul Made in Italy . Illustriamo una guida pratica utile a comprendere i vantaggi di questo innovativo Brand, come fare per crearlo e i fortissimi sgravi fiscali riservati alle imprese che investono in ricerca e innovazione del MCG.

Contributi a fondo perduto fino a 120.000 euro ad...

Contributi a fondo perduto fino a 120.000 euro ad...

13 marzo 2017
Le piccole, micro e medie imprese che desiderano valorizzare i marchi d'impresa e collettivi depositati ante 1967 di proprietà o ottenuti in licenza esclusiva, si trovano proprio nel periodo giusto per farlo,...

Le piccole, micro e medie imprese che desiderano valorizzare i marchi d'impresa e collettivi depositati ante 1967 di proprietà o ottenuti in licenza esclusiva, si trovano proprio nel periodo giusto per farlo, potendosi “giocare” un prezioso jolly : il Bando marchi storici 2017 che ha stanziato in totale 4 milioni e 500 mila euro. Ecco una mini guida pratica sui progetti ammessi, imprese beneficiarie e modalità di presentazione della domanda a partire dal 4 aprile.

Qual è il trattamento fiscale IRPEF e IVA dei redditi...

Qual è il trattamento fiscale IRPEF e IVA dei redditi...

9 marzo 2017
Con questa guida operativa analizziamo come vanno tassati ai fini IRPEF e IVA quei redditi generati dall’utilizzazione economica delle opere dell’ingegno riguardanti scienze, letteratura, musica, arti...

Con questa guida operativa analizziamo come vanno tassati ai fini IRPEF e IVA quei redditi generati dall’utilizzazione economica delle opere dell’ingegno riguardanti scienze, letteratura, musica, arti figurative, architettura, teatro, cinematografia, sia per all'autore che per le persone fisiche diverse dall'autore, illustrando come indicarli nel modello Unico 2017.

Il commercialista che esegue la registrazione di un marchio d'impresa o collettivo, è soggetto all'obbligo antiriciclaggio di verifica della clientela ?
2 marzo 2017

Il commercialista che esegue la registrazione di un marchio d'impresa o collettivo, è soggetto all'obbligo antiriciclaggio di verifica della clientela ?

Guida 2017 antiriciclaggio per professionisti e aziende

Gli adempimenti antiriciclaggio previsti a carico dei commercialisti sotto il profilo della verifica della clientela devono considerarsi circoscritti alle sole attività rientranti stricto sensu nella professione del commercialista (contabilità, operazioni straordinarie, valutazione azienda, contenzioso, eccetera) o anche per altre attività complementari ? Nello specifico si chiede se essi vadano applicati anche all'ipotesi di registrazione di un marchio d'impresa o collettivo per il cliente.

I vantaggi fiscali del Lease Back : uno strumento finanziario per conseguire risparmio lecito d'imposta
13 febbraio 2017

I vantaggi fiscali del Lease Back : uno strumento finanziario per conseguire risparmio lecito d'imposta

Guida giuridico-fiscale alle operazioni di Lease Back dei marchi d'impresa e collettivi e analisi della convenienza finanziaria, tributaria e contabile

L'operazione complessa di Lease Back è connotata da una valenza sostanzialmente finanziaria, mediante la quale l’utilizzatore (Lessee) non mira esclusivamente ad ottenere in godimento un bene del quale era precedentemente proprietario, ma anche a ricevere una disponibilità immediata di liquidità mediante lo smobilizzo di un investimento. Con questa guida esaminiamo i benefits fiscali del lease back, i riflessi tributari a livello di imposte dirette e indirette, i profili contabili, il tutto con il leit motive della liceità dell'operazione contrattuale, come confermata dalla Cassazione. 

Lease - Back e monetizzazione alternativa del marchio collettivo: come trasformare immediatamente il vostro Brand in una quota di liquidità e lanciarlo sul mercato
13 febbraio 2017

Lease - Back e monetizzazione alternativa del marchio collettivo: come trasformare immediatamente il vostro Brand in una quota di liquidità e lanciarlo sul mercato

Guida giuridico-fiscale alle operazioni di Lease Back dei marchi d'impresa e collettivi e analisi della convenienza finanziaria, tributaria e contabile

Un marchio collettivo (o anche un marchio d'impresa) può essere “monetizzato” con il Lease Back? Con questa guida operativa analizziamo come funziona la “locazione finanziaria di ritorno” di un Brand, i vantaggi economici e finanziari che ne derivano, come si conclude materialmente dal punto di vista giuridico - contrattuale e quando è lecita un'operazione di lease-back avente ad oggetto PI ( Intellectual Property), nello specifico un marchio collettivo.

Quali sono i documenti chiave per la registrazione del marchio collettivo e cosa devono indicare? Regolamento d'uso e disciplinare di produzione
10 febbraio 2017

Quali sono i documenti chiave per la registrazione del marchio collettivo e cosa devono indicare? Regolamento d'uso e disciplinare di produzione

Guida alla registrazione del marchio collettivo: tutela, vantaggi, costi, regolamento d'uso e marchio collettivo UE

Per il corretto deposito del marchio collettivo, brand strategico e di elevatissimo valore, che garantisce la qualità, l'origine e le caratteristiche dei prodotti che hanno il privilegio di indossarlo,  nella nuova impostazione sono il regolamento d'uso ed eventuale disciplinare di produzione -   e non più lo statuto dell’ente o la legge speciale istitutiva - i documenti  sui quali si basa la domanda di registrazione, che prevedono le condizioni necessarie per l'ottenimento della licenza d'uso del marchio collettivo. Esaminiamoli da vicino per non incorrere in errori che comprometterebbero la valida registrazione del vostro marchio collettivo.

Come fare Business con il vostro Brand in tutta l'Unione...

Come fare Business con il vostro Brand in tutta l'Unione...

Con questa guida pratica, illustriamo caratteri e vantaggi di un Brand di qualità che vi consentirà di fare affari in tutto l'ambito territoriale dell'Unione Europea: il Marchio...
Perché registrare un marchio collettivo: garanzia di...

Perché registrare un marchio collettivo: garanzia di...

Analogamente agli altri tipi di marchio, ma in primis per il marchio collettivo, assume rilevanza fondamentale ai fini di un suo proficuo sfruttamento economico  e per godere dei benefits...
Un ente no profit che vuole intestarsi un marchio deve...

Un ente no profit che vuole intestarsi un marchio deve...

Una Onlus operante nel settore socio-educativo e ludico è tenuta al versamento dell'imposta di registro e di bollo? Illustriamo una breve guida tributaria che possa consentire alle...
Cessione del marchio d'impresa senza azienda: Iva e/o...

Cessione del marchio d'impresa senza azienda: Iva e/o...

La Srl Beta, titolare di un marchio d'impresa “A”, nella prospettiva di una rinnovazione e ristrutturazione strategica aziendale, per potenziare la propria visibilità sul...
Come va indicato il prezzo di cessione d'azienda...

Come va indicato il prezzo di cessione d'azienda...

La Srl Alfa decide di vendere il proprio marchio d'impresa (asset immateriale) unitamente all'azienda, alla società Beta e nel trasferimento sono compresi anche altri beni immobili e...
Si paga l'Imposta di registro e/o Iva in caso di...

Si paga l'Imposta di registro e/o Iva in caso di...

La Srl Alfa decide di vendere il proprio marchio d'impresa unitamente all'azienda, alla società Beta. Questa operazione è soggetta ad Iva, ad imposta di registro oppure sono dovute...
RSS

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

NETWORK FISCALE SRL A SOCIO UNICO

P.I. & C.F. 12059071006

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2017 by Network Fiscale srl a socio unico